A.I.A.
SOCIAL
twitter-icon
logo 100 "Dietro ogni impresa di successo c'è qualcuno che ha preso una decisione coraggiosa..."
LECCE TORNA IN SERIE B

LECCE TORNA IN SERIE B

Ivano Pezzuto riporta la Sezione di Lecce in Serie B. Ivano è arbitro della Sezione di...

LUTTO

LUTTO

Il presidente Paolo Prato, il consiglio direttivo e tutti gli associati si uniscono al dolore che...

OBIETTIVO RAGGIUNTO !!!

OBIETTIVO RAGGIUNTO !!!

Quando due anni fa si insediò la nuova Presidenza alla guida della sezione leccese, ci si pose...

LECCE DUE VOLTE IN FINALE !!!

LECCE DUE VOLTE IN FINALE !!!

Lecce è due volte in finale playoff Lega Pro! A leggere questa frase si potrebbe pensare che...

L' ASSEMBLEA BIENNALE

L' ASSEMBLEA BIENNALE

Si è svolta giovedì 29 maggio l' assemblea biennale, tappa fondamentale ed utile per tirare le...

  • LECCE TORNA IN SERIE B

    LECCE TORNA IN SERIE B

    Mercoledì, 02 Luglio 2014 17:15
  • LUTTO

    LUTTO

    Sabato, 28 Giugno 2014 15:47
  • OBIETTIVO RAGGIUNTO !!!

    OBIETTIVO RAGGIUNTO !!!

    Martedì, 17 Giugno 2014 15:36
  • LECCE DUE VOLTE IN FINALE !!!

    LECCE DUE VOLTE IN FINALE !!!

    Giovedì, 05 Giugno 2014 19:29
  • L' ASSEMBLEA BIENNALE

    L' ASSEMBLEA BIENNALE

    Venerdì, 30 Maggio 2014 17:52

CONTATTACI

address Via Martino Marinosci, n° 14/A 
73100 LECCE
telefono 0832 / 458317
fax 0832 / 458317

A.I.A. SOCIAL

Segui le pagine Facebook e Youtube per avere aggiornamenti e notizie in tempo reale dalla nostra "community", guardare video, chiedere consigli e tanto altro.
twitter-icon

SINFONIA 4 YOU

sinfonia4you

NEWS DALLA SEZIONE

LECCE TORNA IN SERIE B

Pezzuto Ivano 1

Ivano Pezzuto riporta la Sezione di Lecce in Serie B. Ivano è arbitro della Sezione di Lecce dall’aprile del ’99; si è messo in luce sino ad arrivare subito ai massimi livelli regionali (2001), nel 2007 la promozione alla CAI e subito dopo un anno quella alla Can di Serie D, nel 2008. Dopo 3 anni in Serie D per Ivano arriva il salto in Can Pro nel 2011 e oggi quello in Serie B, nell’olimpo del calcio. Già lo scorso anno aveva vinto il Premio AIA “Nobile”, miglior esordiente in 2° Divisione Lega Pro.

Quest’anno Ivano è stato messo alla prova con quasi tutti i big match della Lega Pro; dalla finalissima per la promozione in Serie B Pro Vercelli – Sud Tirol all’altro delicatissimo play-off del girone meridionale Catanzaro – Benevento, passando per la sfida-promozione in campionato Entella – Pro Vercelli che ha deciso le sorti del primato in classifica e per la finalissima della SuperCoppa Italia Primavera Lazio – Juventus, all’Olimpico di Roma.

La nostra sezione torna così, dopo solo un anno, nel grande calcio dal suo ultimo associato in questa categoria, Danilo Giannoccaro, che ha concluso la sua carriera in Serie A proprio l'anno scorso.
Per Ivano il salto in Serie B arriva al 3° anno di permanenza nell’ex Serie C e dopo ben 59 gare dirette in Lega Pro (36 in 1° Divisione, 23 in 2° Divisione).

Ma è tempo di grandi risultati anche dalla regione, dove raggiunge il livello nazionale e si guadagna il salto alla CAI Simone Petracca. Figlio d’arte ( Antonio, suo padre, è stato assistente arbitrale in Serie C e premiato con il Premio Presidenza AIA come miglior assistente italiano al termine di una stagione sportiva).

Simone è arbitro dal 2007. Dopo tutta la trafila nel settore giovanile e scolastico e nella Lega Dilettanti gestita dalla Sezione di Lecce è passato al livello regionale nel 2009, dove ha esordito in Eccellenza nell’aprile 2012. Da allora per Petracca 31 gare di Eccellenza, ben 20 quest’anno (l’arbitro più utilizzato in Puglia in questa categoria), con la chicca della finale di Coppa Italia Promozione Bitonto – Altamura sul neutro di Rutigliano davanti ad oltre 2mila spettatori o un’altra sfida infuocata di campionato come Fidelis Andria – Molfetta. Particolarità: in 20 gare dirette quest’anno nella massima categoria regionale 0 sono stati i cartellini rossi. Simone ha chiuso la stagione con la durissima semi-finale play-off Promozione per il salto in Eccellenza, ad Altamura, tra Altamura e Corato, finita 1-0 ai supplementari.

Dopo l’esperienza nei livelli regionali ora Simone sarà affidato alle “cure” di Danilo Giannoccaro, che guida la commissione CAI, che designa gli arbitri di Eccellenza e Promozione destinati alle gare più delicate di ogni regione italiana.

Ma non si finisce qui. Alla Cai, quest’anno, ha operato il giovane Mattia Politi, alla 2° promozione di fila consecutiva: il prossimo anno sarà a disposizione del prestigioso organico della Serie D, dopo il salto al primo anno, immediato, dalla Cai tra i migliori arbitri di questo settore.
Gli ottimi risultati arriva anche nel Calcio a 5, dove, per la Sezione arbitrale di Lecce anche nel calcio a 5, un movimento in crescita costante, la Sezione guidata dal Presidente Paolo Prato raccoglie la promozione dalla Puglia al livello nazionale del giovane osservatore arbitrale Francesco Cazzetta.

Vengono confermati alla C.A.N. PRO gli arbitri Marco Capilungo (che sarà al suo 3^ anno) e Riccardo Panarese (che sarà al 2^ anno) assieme all'assistente Alessandro Cipressa (anch'egli inizia la 2^ stagione in CAN PRO).

A seguire Mattia Politi raggiunge il riconfermato Daniele De Santis che opererà per il secondo anno consecutivo alla C.A.N. D assieme all'osservatore arbitrale Francesco Verri, che sarà invece al suo 5^ anno.

In C.A.N. 5 l'osservatore Francesco Cazzetta raggiungerà i riconfermati arbitri Dario Pezzuto ,che sarà al suo 6^ anno, e Giuseppe Costantini , che sarà al suo secondo anno.

Ahimè, oltre alle gioie per i colleghi sopra elencati, la Sezione è vicina ai 4 colleghi che vedono oggi concludere l'avventura sui terreni di gioco : termina infatti l'avventura in C.A.N. PRO per i colleghi arbitri Alessandro Greco e Stefano Casaluci e per l'assistente Giovanni Vito Calogiuri, rispettivamente dopo quattro, tre ed un anno di permanenza nella categoria. Avventura nazionale che finisce anche per Alex Panarese , dismesso a sua domanda dalla C.A.N. D dopo un solo anno di appartenenza.

Il Presidente Paolo Prato e tutti gli arbitri leccesi sono sicuri che i sopra citati colleghi sapranno ritrovare nuovo entusiasmo e nuovi obiettivi già a partire da domani, pronti per nuove avventure.

In conclusione sono dunque ben 8 gli arbitri a livello nazionale, cui si aggiunge 1 assistente arbitrale e 2 osservatori , che oltre a Danilo Giannoccaro a capo della CAI, fanno ben 12 associati che rappresentano la sezione salentina a livello nazionale.

LUTTO

luttoIl presidente Paolo Prato, il consiglio direttivo e tutti gli associati si uniscono al dolore che ha colpito l' associato a.b. Roberto D' Agosta per la scomparsa dell' amata mamma. I funerali si svolgeranno domani alle ore 17.30 presso la Chiesa di San Lazzaro, Lecce

OBIETTIVO RAGGIUNTO !!!

tabella 1 articoloQuando due anni fa si insediò la nuova Presidenza alla guida della sezione leccese, ci si pose degli obiettivi da raggiungere nell' immediato e altri da raggiungere nel più breve tempo possibile. Uno di questi era sicuramente il rinnovamento dell' organico OTS esiguo nei numeri e costituito da sempre meno giovani, anche a causa di una sorta di scarsa "vocazione arbitrale". Il Presidente Prato, unitamente alla commissione tecnica OTS ed ai suoi collaboratori, si è così messo all' opera per ricostruire la base e andare a scovare talenti che possano, in un futuro, mantenere alto il nome della prestigiosa sezione "L. Rizzo".

Pubblicità del corso arbitro, formazione tecnica continua e di qualità, riunioni innovative come quelle sul campo, il primo storico raduno riservato agli arbitri dell' OTS; tutto questo è stato una sorta di calamita che ha attratto sempre di più i giovani ad intraprendere la carriera arbitrale e a frequentare assiduamente le riunioni tecniche. Si è iniziato così a sentire odore di cambiamento, odore di forze fresche pronte e desiderose di mettersi in gioco e raggiungere i massimi vertici arbitrali. Si è iniziato a vedere volti di ragazzini che varcando la soglia della sezione diventavano prima uomini e poi arbitri. tabella 2 articolo

Ed è stato così, attraverso questo vortice di passione che si è riuscito ad instaurare tra le mura della sezione che oggi Lecce può vantarsi di un record nazionale! Infatti, attraverso l' analisi dei dati che vengono inviati dall' AIA centrale alle sezioni, la sezione leccese è tra le prime quattro sezioni italiane più giovani a livello OTS ma soprattutto, può vantarsi di avere un organico provinciale composto dal 98,8% di arbitri selezionabili. Non può che ritenersi soddisfatto il presidente Prato: "Avere una così alta percentuale di arbitri selezionabili significa che si è intrapresa la strada giusta, perfettamente in linea con le direttive dell' AIA. Un' AIA che punta sempre più sui giovani e sulla qualità."

Soddisfatti ma non appagati e ancor più motivati! Continuiamo a lavorare!

Qui la rivista 2.2014 "L' Arbitro"


S.P.

LECCE DUE VOLTE IN FINALE !!!

Pezzuto Ivano 1Lecce è due volte in finale playoff Lega Pro! A leggere questa frase si potrebbe pensare che si tratta di uno scherzo, invece no! Basta andare sul sito www.aia-figc.it, alla sezione designazioni Lega Pro per capire che è tutto vero!
Nel girone B il Lecce se la vedrà con il Frosinone per un posto in Serie B. Si parte dall' 1-1 maturato al Via Del Mare nella gara d' andata, dirige il collega Riccardo Ros di Pordenone.

Nel girone A invece, l' altro Lecce. Si tratta del Lecce che i più non conoscono, quel Lecce che spesso passa inosservato. Pro Vercelli - SudTirol dirige Pezzuto di Lecce. Per vedere l' ultima apparizione di un leccese in una finale playoff bisogna andare nel lontano 15 giugno 2003 quando, Danilo Giannoccaro (ora presidente CAI) diresse la finale playoff Albinoleffe-Pisa che sancì la promozione della squadra lombarda.
Un grande risultato per Ivano e per tutta la sezione leccese che sarà rappresentata da un arbitro di grande valore sia arbitrale che umano. 
Appuntamento per sabato 07 giugno con fischio d' inizio alle ore 18.00. Ad assistere Ivano in questa importantissima sfida ci saranno i colleghi: Alfonso D' Apice di Parma, Francesco Di Salvo di Barletta ed il quarto uomo Nicolò Baroni di Firenze. Nel match d' andata i piemontesi si imposero in casa del SudTirol per 1-0, basterà dunque un pareggio per accedere alla categoria superiore.

FORZA IVANO, LECCE E' CON TE!

L' ASSEMBLEA BIENNALE

10350542 10203378191888807 1936463730005336563 nSi è svolta giovedì 29 maggio l' assemblea biennale, tappa fondamentale ed utile per tirare le somme del biennio appena trascorso che, quest' anno, coincide con il primo biennio della presidenza Prato.

La riunione si è aperta con la nomina, per alzata di mano, dell' ufficio di presidenza. Quest' anno l' assemblea ha deciso di affidare le redini della riunione all' a.b. Antonio De Vitis il quale, sempre su decisione dell' assemblea, è stato affiancato dal collega Roberto Sartori in qualità di vice-presidente e dai giovani colleghi Mattia Politi, segretario del seggio, Carmelina Simone, Melissa Ingrosso e Laura Ruscigno scrutatrici del seggio per le elezioni del collegio dei revisori dei conti.

Dopo la lettura del regolamento dell' assemblea, la parola è passata al presidente Prato per l' esposizione della relazione tecnica attraverso la quale è stato evidenziato il grande lavoro svolto da tutta la commissione OTS e sono stati messi in risalto i risultati conseguiti in ambito regionale e nazionale dai fischietti leccesi. Naturalmente, a dimostrazione della grande fiducia che tutta la sezione ripone nel lavoro del Presidente e dei suoi collaboratori, la relazione tecnica è stata approvata all' unanimità. 

Stessa preferenza è stata espressa anche per la relazione di bilancio esposta dal tesoriere in carica Giuseppe Costantini.

Esaurito il primo punto dell' O.d.g. si è passati alla votazione dei due componenti del collegio dei revisori dei conti (il terzo componente viene nominato dal CRA). Tre le candidature: Andrea Battista (già componente del collegio), Tommaso Spano e Daniela Merico. L' urna, alla quale si sono recati 102 associati aventi diritto al voto, ha sancito la vittoria dei colleghi Andrea Battista e Tommaso Spano. 

Tutta la sezione leccese si ritiene soddisfatta del lavoro fin qui condotto dalla presidenza e dai collaboratori e soprattutto è certa che questi sono solo i primi grandi risultati ottenuti e che la Sezione "L. Rizzo" continuerà ad essere laboratorio per la costruzione di grandi arbitri. Inoltre l' approvazione all' unanimità delle relazioni non è altro che un altro segnale dell' unità di intenti che muove l' interno movimento arbitrale leccese.

Simone Petracca

SPONSOR

CERCA IN RETE

Ricerca personalizzata

L'ARTICOLO PIÙ LETTO

STATISTICHE

Abbiamo 27 visitatori e nessun utente online

Visite agli articoli
78432
Copyright © 2012 Sezione A.I.A "Luigi Rizzo". Tutti i diritti riservati. Designed by Web For All - Web Agency
in cooperation with Joomla templates Joomlashine